L’espressione Bisogni Educativi Speciali (BES) fa riferimento all’emanazione della Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012 “Strumenti di intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica“ .

Cosa è un BES?

Con l’acronimo BES si intendono i Bisogni Educativi Speciali, ovvero particolari necessità educative che possono essere manifestate, anche solo per brevi periodi, dagli alunni a scuola: “per motivi fisici, biologici, fisiologici o anche per motivi psicologici, sociali, rispetto ai quali è necessario che le scuole offrano adeguata e personalizzata risposta” (Direttiva Ministeriale del 27.12.2012 e CM 06-03-13)

Esiste la Diagnosi di BES?

No. Non si tratta di una “etichetta diagnostica”, pertanto non esiste la diagnosi clinica di BES.
L’utilizzo dell’acronimo BES sta quindi ad indicare una vasta area di bisogni di alunni per i quali il principio della personalizzazione dell’insegnamento va applicato per diritto.

Secondo la Direttiva Ministeriale del 27.12.2012 gli alunni con BES sono:

  • alunni con disabilità (tutelati dalla Legge 104/92);
  • alunni con disturbi evolutivi specifici, tra cui i Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA, tutelati dalla Legge n. 170/2010), alunni con diagnosi di Disturbo Specifico di Linguaggio, Disturbo da deficit di Attenzione ed Iperattività (ADHD), Disturbo di Coordinazione Motoria (DDC), Disturbo di Apprendimento Non Verbale, Funzionamento Intellettivo Limite (FIL);
  • alunni con situazione di svantaggio socio-economico, linguistico e culturale (ad es. anche alunni stranieri che necessitano di tempo in più per l’apprendimento della lingua).
E’ obbligatorio il Piano Didattico Personalizzato (PDP) per gli alunni con BES?

Si sottolinea inoltre che in ambito clinico esistono anche altri disturbi o situazioni non menzionati specificatamente dalla Direttiva, quali ad esempio i disturbi dell’apprendimento non specifici, i disturbi dell’umore, i disturbi d’ansia, gli alunni plusdotati intellettivamente ecc., che possono essere ricompresi tra i BES” (come ribadito nel documento: “I DSA e gli altri BES: Indicazioni per la pratica professionale”, Consiglio Nazionale Ordine Psicologi, 2016).

Le scuole possono avvalersi per tutti gli alunni con BES degli strumenti compensativi e delle misure dispensative previste dalle disposizioni attuative della Legge n.170/2010 sui DSA e redigere un Piano Didattico Personalizzato (PDP), condividendolo con la famiglia dell’alunno.
Il Consiglio di classe, può redigere il PDP sia sulla base dell’esame della documentazione clinica presentata dalla famiglia a scuola, o in assenza di questa, anche sulla base di considerazioni di carattere psicopedagogico e didattico degli stessi docenti.

In generale racchiude una serie di attività che hanno lo scopo di potenziare le componenti del sistema cognitivo.

E’ obbligatorio il Piano Didattico Personalizzato (PDP) per gli alunni con BES?

L’obbligatorietà del PDP vale solo in caso di BES che rientrano nei Disturbi Specifici di Apprendimento -DSA (Legge n. 170/2010) o nelle disabilità (Legge n. 104/92), mentre può essere deciso autonomamente dalla scuola nel caso di altri disturbi o nel caso di svantaggio, sulla base delle motivazioni psicopedagogiche e/o didattiche che devono essere esplicitate.
In ogni caso, in presenza di difficoltà di apprendimento, la scuola deve farsi carico di personalizzare il percorso di studi, indipendentemente dalla sua formalizzazione.

Chiama o compila il form qui in basso per avere maggiori informazioni.

Oppure invia un messaggio sul nostro numero WhatsApp.

 

Consenso trattamento dati personali

Voglio ricevere gli aggiornamenti del centro KonTe

Bambini e Pandemia – Quali problematiche osservare

Bambini e Pandemia – Quali problematiche osservare

La pandemia mondiale da COVID-19 ha generato notevoli conseguenze dirette e indirette sulla salute fisica e altrettanti effetti indiretti sulla salute mentale della popolazione pediatrica.La pandemia ha comportato un aumento d’incidenza delle problematiche...

5 Super Motivi per leggere a tuo figlio

5 Super Motivi per leggere a tuo figlio

Raccontare storie ai bambini è una pratica antica. Oggi la ricerca ha dimostrato tutto il suo valore per la crescita del bambino, soprattutto se accompagnata dall’uso di libri. L’esperienza di lettura è piacevole sia per l’adulto che per il bambino e inoltre rafforza...

2 cartoni animati speciali per accogliere la diversità di tutti

2 cartoni animati speciali per accogliere la diversità di tutti

Due splendidi progetti per spiegare ai bambini l'autismo e includere questi bambini speciali nella visione di questi cartoni animati.Protagonista del primo cartone animato è Pablo, un prodotto di animazione rivolto a tutti, in cui la diversità di ciascuno è la chiave...

ADHD: cosa significa

ADHD: cosa significa

ADHD: cosa significa Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività, o ADHD, è un disturbo evolutivo dell'autocontrollo. Esso include difficoltà di attenzione e concentrazione, di controllo degli impulsi e del livello di attività. I bambini ADHD presentano...

Cosa significa DSA

Cosa significa DSA

Cosa significa la sigla DSA? DSA è un disturbo specifico di apprendimento che identifica un disturbo del neurosviluppo a carico delle capacità di leggere, scrivere e calcolare in modo corretto e fluente in bambini dalla dotazione cognitiva adeguata per l'età. In base...

La Valutazione Neuropsicologica

La Valutazione Neuropsicologica

CHE COS'E' LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA E A COSA SERVE? La valutazione neuropsicologica è un esame non invasivo che permette di valutare il grado di efficienza mentale e di integrità delle funzioni cognitive attraverso l'utilizzo di appositi strumenti. IN COSA...

Dove siamo

Mappa

S. Croce sull'Arno (Pi)

Via del Bosco 282
Tel  e Fax: 0571-366724
Cell: 338.6625156

Mappa

Sovigliana, Vinci (Fi)

Piazza Risorgimento, 1
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156

Mappa

Porcari, Lucca (Lu)

Via Francesco Carrara,40-42
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156

Mappa per raggiungere Centro KonTe Quattro Strade di Bientina

Quattro Strade di Bientina (PI)

Via del monte est 1/3
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156

Mappa

S. Croce sull'Arno (Pi)

Via del Bosco 282
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156

Mappa

Sovigliana, Vinci (Fi)

P.zza Risorgimento 1
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156

Mappa

Porcari, Lucca (Lu)

Via F. Carrara,40-42
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156

Mappa per raggiungere Centro KonTe Quattro Strade di Bientina

Quattro Strade di Bientina (PI)

Via del monte est 1/3
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156