Che cosa è la dislessia? La Dislessia fa parte dei disturbi specifici dell’apprendimento (DSAp / DSA) ed è il disturbo della lettura

Che cosa è la dislessia?

La Dislessia fa parte dei disturbi specifici dell’apprendimento (DSAp / DSA) ed è il disturbo della lettura. Si caratterizza per la difficoltà ad effettuare una lettura accurata e fluente, quindi una lettura sufficientemente corretta e veloce rispetto al livello scolastico raggiunto. Tale difficoltà può avere ripercussioni sia sulla comprensione del testo che sulla scrittura.

Come si manifesta? Quali sono le caratteristiche di un soggetto dislessico?

Il bambino:

  • Confonde le lettere che appaiono graficamente simili (m-n, b-d-q-p, a-e) o che suonano simili per punto e modo di articolazione, ma che si differenziano per il tempo di inizio della vibrazione delle corde vocali (t-d, f-v, p-b, …);
  • Inverte le lettere (esempio: “introno” per “intorno”), né omette, né aggiunge;
  • Legge una parola correttamente all’inizio della pagina, ma può leggerla in modi diversi prima di arrivare alla fine del testo;
  • Commette errori di anticipazione, cioè legge la prima o le prime lettere e “tira a indovinare” la parola”, a volte sbagliandola;
  • Salta le righe e/o le parole;
  • Legge lentamente, a volte sillabando.

Campanelli d’allarme della dislessia

Per la lettura e la scrittura devono essere segnalati ai genitori, i bambini che al termine del primo anno della scuola primaria, presentano una o alcune delle seguenti caratteristiche, soprattutto in presenza di anamnesi familiare positiva (i genitori si rivedono nelle stesse difficoltà o hanno anche loro diagnosi di DSAp / DSA), in quanto possono rappresentare indicatori di rischio DSAp / DSA:

  1. Difficoltà nell’associazione fonema-grafema (suono che dico – lettera da scrivere) e/o grafema-fonema (lettera da scrivere – suono che dico leggendola).
  2. Mancato raggiungimento del controllo sillabico in lettura.
  3. Eccessiva lentezza in lettura e in scrittura.

Come diagnosticare la Dislessia e quando?

La dislessia può essere diagnosticata solamente a partire dalla fine della seconda elementare ma può essere riconosciuta anche più tardivamente. I sintomi nella dislessia dell’adulto sono molto simili a quelli che si presentano nei bambini ma diagnosi è leggeremente diversa.

Per essere riconosciuta, è necessario somministrare test specifici standardizzati, (nello specifico lettura di brano, lettura di parole e lettura di non parole) e valutare per ogni prova somministrata, sia il parametro di velocità che di correttezza nella lettura; se il bambino presenta almeno due parametri in area deficitaria, è possibile fare diagnosi di dislessia.

Qual è il codice diagnostico per la dislessia?

Qual è il codice diagnostico per la dislessia?

Secondo il manuale diagnostico ICD-10 è il codice F81.0 (“Disturbo specifico della lettura o dislessia”), che contempla compromissioni nell’accuratezza (errori di lettura) e può comportare anche difficoltà di comprensione. Questo codice comprende inoltre anche le conseguenti difficoltà di tipo ortografico, in assenza di diagnosi di Disortografia.

Quali sono gli strumenti compensativi e le misure dispensative che la scuola può mettere in atto in un bambino dislessico attraverso il pdp?

Quali sono gli strumenti compensativi e le misure dispensative che la scuola può mettere in atto in un bambino dislessico attraverso il pdp?

Ecco alcune strategie da poter mettere in atto:

  • Testi con un carattere più grande e ad alta leggibilità eventualmente associato ad una spaziatura del testo diversa.
  • Guida fisica che isola la riga e permette di leggere senza perdere il segno.
  • Lettura di lunghi testi da parte dell’insegnante .
  • Tempi aggiuntivi per le verifiche.
  • Riduzione quantitativa ma non qualitativa degli esercizi.
  • Utilizzo di strumenti tecnologici come la sintesi vocale o audiolibri.
  • Utilizzo di software per la creazione e l’uso delle mappe concettuali.
  • Utilizzo del registratore.

Esistono strutture come il centro Kon-Te che organizzano laboratori di doposcuola per disturbi dell’apprendimento come la dislessia.

Richiedi una nostra consulenza Gratuita anche online, prendendo un appuntamento in una delle nostre 4 sedi.

Saremo lieti di darti maggiori informazioni per il benessere tuo o della tua famiglia.

Chiama o compila il form qui in basso per avere maggiori informazioni.

Oppure invia un messaggio sul nostro numero WhatsApp.

 

Consenso trattamento dati personali

Voglio ricevere gli aggiornamenti del centro KonTe

Dove siamo

Mappa

S. Croce sull'Arno (Pi)

Via del Bosco 282
Tel  e Fax: 0571-366724
Cell: 338.6625156

nuova sede di sovigliana vinci empoli

Sovigliana, Vinci (Fi)

Via Goffredo Mameli, 41
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156

Mappa

Porcari, Lucca (Lu)

Via Francesco Carrara,40-42
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156

Mappa per raggiungere Centro KonTe Quattro Strade di Bientina

Quattro Strade di Bientina (PI)

Via del monte est 1/3
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156

Mappa

S. Croce sull'Arno (Pi)

Via del Bosco 282
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156

nuova sede di sovigliana vinci empoli

Sovigliana, Vinci (Fi)

Via Goffredo Mameli, 41
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156

Mappa

Porcari, Lucca (Lu)

Via F. Carrara,40-42
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156

Mappa per raggiungere Centro KonTe Quattro Strade di Bientina

Quattro Strade di Bientina (PI)

Via del monte est 1/3
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156