Cosa significa la sigla DSA?

DSA è un disturbo specifico di apprendimento che identifica un disturbo del neurosviluppo a carico delle capacità di leggere, scrivere e calcolare in modo corretto e fluente in bambini dalla dotazione cognitiva adeguata per l’età. In base al tipo di difficoltà specifica che comportano, i DSA si dividono in dislessia, disortografia, disgrafia e discalculia.

La certificazione DSA comporta l’adozione di un PDP in ambito scolastico in modo che i bambini possano by-passare le loro difficoltà attraverso l’adozione di strumenti compensativi e dispensativi.

I bambini con DSA, così come con BES, necessitano di interventi individualizzati anche in ambito extrascolastico con l’intento di potenziare le loro abilità carenti puntando all’autonomia nello studio e alla compensazione del loro disturbo. Tali interventi vengono solitamente realizzati attraverso specifici training neuropsicologici. 

Come si tratta un DSA?

È un trattamento difficilmente riassumibile poichè non prevede una sequenza standard di esercizi; la sua strutturazione è individualizzata in base al profilo del bambino. In generale racchiude una serie di attività che hanno lo scopo di potenziare le componenti del sistema cognitivo.

La ricerca scientifica dimostra che un trattamento neuropsicologico produce risultati molto estesi, che non limitano alle sole abilità strumentali di apprendimento ma coinvolgono l’intero funzionamento del bambino.