Distinguere depressione e tristezza è di fondamentale importanza

Spesso si tende ad etichettare qualsiasi sentimento spiacevole, anche quando si tratta di rabbia, frustrazione, paura, tristezza, con il termine “depressione”.

È fondamentale distinguere la tristezza dalla depressione

Tristezza o depressione

Distinguere depressione e tristezza è di fondamentale importanza. La tristezza è uno stato d’animo connaturato nell’individuo, un’emozione fisiologica con una funzione adattativa importantissima, motivazionale e di analisi.

La depressione invece è totalizzante e si traduce in un generale rallentamento, sia fisico che cognitivo ed emotivo. Tanto che, in alcuni casi, non si è più nemmeno in grado di fare le cose banali, dall’andare al lavoro a farsi la doccia.

Semplicemente, tutto diventa incredibilmente impegnativo.

La depressione è un disturbo dell’umore che provoca una persistente sensazione di tristezza e perdita di interesse

Cos’è la depressione?

La depressione è un disturbo dell’umore che provoca una persistente sensazione di tristezza e perdita di interesse. Non è semplicemente un’emozione intensa spiacevole ma una condizione patologica. Chi soffre di depressione sperimenta angoscia persistente, perdita di interesse nelle attività che normalmente danno piacere e difficoltà nello svolgimento anche delle più semplici azioni quotidiane, a volte con conseguenze negative sulle relazioni interpersonali.

Le persone che soffrono di depressione si percepiscono come inadeguate e senza valore, considerano l’ambiente circostante come “ostile” e non supportivo e il futuro appare incerto e pieno di difficoltà.

Cos’è la depressione?

La depressione è un disturbo dell’umore che provoca una persistente sensazione di tristezza e perdita di interesse. Non è semplicemente un’emozione intensa spiacevole ma una condizione patologica. Chi soffre di depressione sperimenta angoscia persistente, perdita di interesse nelle attività che normalmente danno piacere e difficoltà nello svolgimento anche delle più semplici azioni quotidiane, a volte con conseguenze negative sulle relazioni interpersonali.

Le persone che soffrono di depressione si percepiscono come inadeguate e senza valore, considerano l’ambiente circostante come “ostile” e non supportivo e il futuro appare incerto e pieno di difficoltà.

La depressione è un disturbo dell’umore che provoca una persistente sensazione di tristezza e perdita di interesse

Una netta linea di confine

Inoltre, si può verificare una significativa variazione rispetto al proprio peso corporeo e al sonno. A compromettere ancora di più tutti gli ambiti della vita (sociale, lavorativa, familiare), possono insorgere problemi per quanto riguarda l’attenzione, la concentrazione, oltre che pensieri ricorrenti di morte e ideazione suicidaria.

La persona valuta ogni situazione in maniera negativa e pessimistica, sentirsi “giù di morale” non gli permette di apprezzare nulla di ciò che lo circonda. La gioia, il piacere, l’affetto, la spinta all’azione lasciano il posto alla passività e alla demotivazione.

Un errore che si fa spesso in buona fede con le persone affette da depressione è sollecitarli a reagire.

Cosa fare?

Un errore che si fa spesso in buona fede con le persone affette da depressione è sollecitarli a reagire.

In una società attiva e molto prestazionale come la nostra, una persona che soffre di depressione è ancora soggetta a uno stigma fortissimo.

Provoca vergogna, dunque. Eppure è incredibilmente diffusa.

Il trattamento della depressione dipende da diversi fattori, quali la forma depressiva che colpisce il paziente e la sua gravità. Inoltre, la terapia che il medico decide di mettere in atto può essere variata anche in funzione della risposta del paziente allo stesso trattamento.

Ad ogni modo, possiamo affermare che, normalmente, la cura della depressione è una terapia di combinazione che associa un trattamento farmacologico ad un trattamento psicoterapico.

Richiedi una nostra consulenza Gratuita anche online, prendendo un appuntamento in una delle nostre 4 sedi.

Saremo lieti di darti maggiori informazioni per il benessere tuo e della tua famiglia.
Psicoterapia cognitivo comportamentale cosa è?

Chiama o compila il form qui in basso per avere maggiori informazioni.

Oppure invia un messaggio sul nostro numero WhatsApp.

 

Consenso trattamento dati personali

Voglio ricevere gli aggiornamenti del centro KonTe

6 motivi per giocare a travestirsi

6 motivi per giocare a travestirsi

Per travestirsi non esiste stagioneIl gioco non è marginale nella crescita del bambino, è fondamentale. E la tendenza dei bambini a volersi travestire trasformandosi in qualcuno (o qualcosa) d'altro è da leggere nella stessa prospettiva. Quante volte capita di trovare...

Dove siamo

Mappa

S. Croce sull’Arno (Pi)

Via del Bosco 282
Tel  e Fax: 0571-366724
Cell: 338.6625156

Mappa

Sovigliana, Vinci (Fi)

Piazza Risorgimento, 1
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156

Mappa

Porcari, Lucca (Lu)

Via Francesco Carrara,40-42
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156

Mappa per raggiungere Centro KonTe Quattro Strade di Bientina

Quattro Strade di Bientina (PI)

Via del monte est 1/3
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156

Mappa

S. Croce sull’Arno (Pi)

Via del Bosco 282
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156

Mappa

Sovigliana, Vinci (Fi)

P.zza Risorgimento 1
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156

Mappa

Porcari, Lucca (Lu)

Via F. Carrara,40-42
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156

Mappa per raggiungere Centro KonTe Quattro Strade di Bientina

Quattro Strade di Bientina (PI)

Via del monte est 1/3
Tel e Fax: 0571.366724
Cell: 338.6625156